Lavoro

Entro il 31 luglio il versamento del contributo annuo agli oneri di funzionamento dell’Antitrust

Dovrà essere versato dal 1° al 31 luglio il contributo agli oneri di funzionamento dell’Antitrust, a carico delle imprese con ricavi totali superiori a 50 milioni di euro. Il contributo, pari allo 0,06 per mille, dovrà essere calcolato sul fatturato risultante dall’ultimo bilancio approvato alla data del 22 gennaio 2014
Dovrà essere versato dal 1° al 31 luglio il contributo agli oneri di funzionamento dell’Antitrust, a carico delle imprese con ricavi totali superiori a 50 milioni di euro. Il contributo, pari allo 0,06 per mille, dovrà essere calcolato sul fatturato risultante dall’ultimo bilancio approvato alla data del 22 gennaio 2014

Con la delibera n. 24939 del 28 maggio 2014, l’Antitrust comunica le modalità di contribuzione agli oneri di funzionamento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per l’anno 2014.

Ai sensi dell’art. 10, comma 7-ter, della legge n. 187/90 l’obbligo del versamento del contributo è posto a carico delle società di capitali con ricavi totali superiori a 50 milioni di euro. Al fine di individuare i soggetti tenuti al versamento deve tenersi conto dei ricavi risultanti dalla voce A1 del conto economico (ricavi delle vendite e delle prestazioni) dell’ultimo bilancio approvato alla data del 22 gennaio 2014.

Per l’anno 2014, ai sensi dell’art. 10, comma 7-quater, della legge n. 287/90, il contributo è fissato nella misura dello 0,06 per mille del fatturato risultante dall’ultimo bilancio approvato alla data del 22 gennaio 2014, dalle società di capitali con ricavi totali superiori a 50 milioni di euro, fermi restando i criteri stabiliti dal comma 2 dell’art. 16 della legge n. 287/90.
La soglia massima di contribuzione a carico di ciascuna impresa non può essere superiore a cento volte la misura minima.

Il contributo è versato direttamente all’Autorità.
Per l’anno 2014 il versamento del contributo deve essere effettuato entro il 31 luglio 2014, a partire dal 1 luglio 2014.
Il versamento deve essere effettuato mediante bonifico bancario sul conto corrente n. 000781 intestato a “Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato” presso la Banca Nazionale del Lavoro identificato dal codice IBAN IT25 V010 0503 2390 0000 0000 781.
All’atto del versamento, nella causale per il beneficiario, devono essere indicati la denominazione del soggetto tenuto al versamento, il codice fiscale e la descrizione della causale del versamento.

L’avvenuto versamento dovrà essere comunicato all’Autorità entro il 31 agosto 2014.
Tale comunicazione dovrà essere effettuata utilizzando esclusivamente l’apposito modello telematico pubblicato sul sito internet dell’Autorità, da trasmettere all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) dell’Autorità contributo.agcm@pec.agcm.it.
La sottoscrizione del modello si intende assolta dal legale rappresentante con l’utilizzo di una casella PEC per l’invio: le comunicazioni via e-mail provenienti da caselle di PEC equivalgono alle comunicazioni trasmesse mediante raccomandata con avviso di ricevimento.

L’Autorità svolge l’attività di accertamento in ordine al corretto adempimento degli obblighi di contribuzione.

In caso di omesso, parziale o tardivo versamento del contributo, oltre all’importo non versato saranno dovuti gli interessi legali ai sensi di legge a partire dalla data di scadenza del termine per il pagamento, ovvero dal 31 luglio 2014.

In caso di omesso o parziale versamento del contributo l’Autorità procederà alla riscossione coattiva, mediante ruolo, delle somme non versate sulle quali saranno dovute, oltre agli interessi legali, le maggiori somme ai sensi della vigente normativa.

In caso di versamenti di contributi non dovuti ovvero in misura superiore a quella dovuta, è possibile presentare all’Autorità una istanza motivata di rimborso, corredata da idonea documentazione giustificativa. Tale documentazione comprende copia del bilancio dell’anno cui il contributo si riferisce e ogni altro elemento utile dal quale emerga l’indebito versamento.

Antitrust – Delibera N. 24939/2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *