Italia

Enel, 600 nuove assunzioni per ricambio generazionale

Enel ha fatto sapere che più di 600 giovani in tutta Italia, di età compresa tra i 18 e i 29 anni, hanno firmato oggi un contratto di assunzione con l'azienda energetica
Enel ha fatto sapere che più di 600 giovani in tutta Italia, di età compresa tra i 18 e i 29 anni, hanno firmato oggi un contratto di assunzione con l’azienda energetica

Enel ha fatto sapere che più di 600 giovani in tutta Italia hanno firmato oggi un contratto di assunzione con l’azienda energetica. Si tratta di ragazzi di età compresa tra i 18 e i 29 anni, diplomati con indirizzo tecnico, che entrano a far parte di Enel Distribuzione con contratto di apprendistato.

E’ quanto si legge in una nota, in cui la società spiega come questo gruppo rientri nelle almeno 1.500 nuove assunzioni previste entro il 2014 nell’ambito del piano di ricambio generazionale per sostenere i piani di sviluppo dell’azienda, concordato con le sigle sindacali del settore elettrico. In particolare il programma prevede l’ingresso di 1.500 giovani per consentire le uscite volontarie di 3.500 dipendenti utilizzando le norme della Legge Fornero. Le assunzioni riguardano nella maggior parte dei casi posizioni operative, tecnico-specialistiche e commerciali. «Con l’ingresso nel Gruppo Enel dei 600 giovani diplomati, proseguiamo il percorso di rinnovamento e crescita attivato in questi ultimi anni. Si tratta di lavoratori tecnici che utilizzeremo per il miglioramento e lo sviluppo della nostra rete di distribuzione – dichiara Fulvio Conti, amministratore delegato e direttore generale di Enel. Da dieci anni a questa parte abbiamo assunto più di novemila persone, più di mille negli ultimi due. Questi 600 giovani che entrano a far parte della famiglia Enel costituiscono la concreta evidenza della politica di sostenibilità sociale del nostro essere un’azienda leader nel settore in Italia».

L’inserimento delle risorse avviene con contratto di apprendistato professionalizzante, nell’ambito del quale è previsto un articolato percorso di formazione e affiancamento, finalizzato all’acquisizione di competenze professionali adeguate al ruolo. Il percorso formativo è stato inoltre rivisto in coerenza con le innovazioni tecnologiche e di processo e con l’obiettivo di favorire, da subito, l’adesione ai valori e alla cultura aziendale (sicurezza, etica, relazione con i clienti, etc.).
Le nuove risorse andranno a rafforzare le strutture degli 11 dipartimenti territoriali di Enel Distribuzione in Italia che presidiano e gestiscono oltre un milione di chilometri di rete elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *