Lavoro

DURC on line: a regime dal 1° luglio

Come noto con l’entrata in vigore del Decreto interministeriale del 30 gennaio 2015 la verifica di regolarità contributiva nei confronti degli Enti Previdenziali dovrà essere effettuata tramite la procedura “Durc on line”. Quindi le Sedi INPS, a partire dal 1° luglio 2015, non dovranno lavorare le richieste indebitamente presentate tramite S.U.P.

L’INPS con messaggio n. 4521 del 2 luglio 2015 comunica a tutte le strutture territoriali, che, nel caso di istanze indebitamente presentate tramite lo Sportello Unico Previdenziale, il testo della comunicazione da emettere sarà il seguente:
“Dal 1° luglio 2015 la richiesta di verifica della regolarità contributiva deve essere effettuata tramite il nuovo servizio “Durc On Line” accessibile dai portali www.inail.it. e www.inps.it. Le richieste pervenute sullo Sportello Unico Previdenziale, che non riportano le specifiche previste per ciascuna delle tipologie disciplinate dall’art. 9 co. 1 del D.M. 30 gennaio 2015, non saranno oggetto di definizione e dovranno essere riproposte con le modalità indicate nelle circolari Inail n. 61 e Inps n. 126 del 26 giugno 2015”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *