Lavoro

Disoccupati nel 2012: la mini Aspi si può richiedere fino a 2 aprile – Ecco una guida completa

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Disoccupati nel 2012: la mini Aspi si può richi..." Adesso
Tutte le informazioni sull’indennità di disoccupazione per l’anno appena passato
Tutte le informazioni sull’indennità di disoccupazione per l’anno appena passato

Chi ha perso il posto di lavoro nel 2012 può usufruire della Mini ASpI, l’indennità di disoccupazione prevista dalla Riforma del lavoro Fornero valida solamente per il 2013. Il termine ultimo per presentare la domanda di ricezione del sussidio scatta il 2 aprile. L’obiettivo del contributo è quello di indennizzare le disoccupazioni del 2012 durante la fase di transizione verso il nuovo meccanismo d’indennità contraddistinto dall’ASpI, l’Assicurazione Sociale per l’impiego. Ecco tutti i dettagli.

A quanto ammonta la prestazione sociale?. La Mini ASpI ha un tetto massimo uguale al 75% della retribuzione media mensile imponibile ai fini previdenziali nell’ultimo biennio di lavoro. Vale però la cifra limite di 1.180 € di retribuzione: entro tale cifra scatta il 75%, oltre tale cifra al 75% viene sommato il 25% della differenza tra la retribuzione media mensile imponibile e l’importo di € 1.180,00.

Chi ne ha diritto?. La Mini ASpI può essere utilizzata dai lavoratori che hanno anzianità assicurativa di almeno due anni e 78 giornate lavorative nel 2012.

Quanto dura?. L’erogazione della Mini ASpI dura la metà delle settimane lavorate nel 2012. A ciò si devono sottrarre anche le settimane indennizzate in altro modo o non indennizzabili.

Entro quale data va richiesta?. Il termine ultimo per presentare la domanda di ricezione della Mini ASpI è il 2 aprile.

Come si presenta la domanda?. La richiesta può essere effettuata tramite canale web (sito dell’Inps con il Pin) oppure tramite il Contact Center dell’Istituto (numero di telefono 803164 gratuito da rete fissa oppure 06164164 da rete mobile a pagamento).

Web – Servizio Inps online accessibile al cittadino tramite PIN e codice fiscale. Dal portale www.Inps.it bisogna accedere nell’area “Servizi per il cittadino” e, dopo essersi autenticati tramite PIN dispositivo e codice fiscale, seguire il percorso: Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito – ASpI, disoccupazione, Mobilità e Trattamenti speciali edili – Indennità ASpI. Per le modalità di richiesta e rilascio del PIN “dispositivo” si rinvia alle disposizioni contenute nella circolare n.50 del 15/03/2011. Nella domanda si hanno diverse sezioni: anagrafica, altri recapiti, ultima posizione lavorativa, dati domanda, dichiarazioni, attestazione dello status di disoccupato, riepilogo dati e invio della domanda. In mancanza di PIN dispositivo, la domanda di indennità di disoccupazione viene comunque protocollata (fa fede ai fini del rispetto dei 60 giorni di tempo) e resta in attesa fino a quando il PIN non avrà assunto caratteristiche “dispositive”. In quel momento la pratica verrà inoltrata automaticamente alla Sede Inps di competenza.

Patronati e intermediari (che a loro volta utilizzeranno i servizi telematici Inps). I patronati o gli intermediari possono acquisire la domanda di disoccupazione in modalità online o offline. Nel primo caso, essi hanno a disposizione un’apposita applicazione web (Patronati e Servizi per i patronati) andando su “disoccupazione e Mobilità”, che permette di inoltrare la richiesta all’Inps solo se in possesso di delega del lavoratore patrocinato opportunamente registrata nel menù “Gestione”. Nel secondo caso (modalità offline),  i patronati dispongono di servizi che permettono la compilazione offline di dette richieste da parte dei cittadini e il successivo invio dei lotti di domande all’Inps.

Contact Center multicanale al numero verde 803164. Il canale del Contact Center è un servizio disponibile per i lavoratori rimasti senza impiego già in possesso di PIN dispositivo. Il cittadino deve telefonare al numero verde gratuito 803 164 e l’operatore fornirà tutte le indicazioni per l’invio della domanda, ed eventualmente anche per convertire il PIN online in dispositivo (vale quanto detto sopra). Nel caso in cui il cittadino sia totalmente sprovvisto di PIN, l’operatore del Contact Center fornirà tutte le istruzioni necessarie per il completamento della domanda di indennità di disoccupazione ASpI, MiniASpI o MiniASpI 2012.

Come avviene il pagamento?. La Mini ASpI viene erogata in un’unica tranche sul proprio conto corrente bancario o sul libretto postale o ancora attraverso un bonifico domiciliato presso Poste Italiane.

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Disoccupati nel 2012: la mini Aspi si può richi..." Adesso
Print Friendly, PDF & Email
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close