Lavoro

Disabili: pubblicato il decreto concernente le modalità di versamento del contributo esonerativo

Disabili: pubblicato il decreto concernente le modalità di versamento del contributo esonerativo
Scade il 1° luglio il primo appuntamento con l’esonero autocertificato della quota disabili. A stabilirlo è la pubblicazione nella sezione pubblicità legale del sito internet del Ministero del Lavoro del decreto interministeriale 10 marzo 2016

L’art. 3 della legge n. 68/1999 prevede che i datori di lavoro pubblici e privati che occupano almeno 15 dipendenti, sono tenuti ad avere alle loro dipendenze i lavoratori con disabilità. Con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze del 10 marzo 2016 sono state stabilite le modalità di versamento del contributo esonerativo che devono versare i datori di lavoro privati e gli enti pubblici economici che autocertificano l’esonero da tale obbligo per quanto concerne gli addetti impegnati in lavorazioni a rischi elevato.

Per fruire dell’esonero i datori di lavoro interessati devono presentare, entro 60 giorni dall’insorgenza dell’obbligo di assunzione dei lavoratori con disabilità, apposita autocertificazione con cui dichiarano:

  • la classe occupazionale complessiva di appartenenza;
  • la base di computo;
  • la quota di riserva;
  • il numero dei lavoratori con disabilità occupati;
  • il numero degli addetti impegnati in lavorazione a rischio elevato;
  • la base e la quota netta;
  • la quota di esonero.

L’autocertificazione redatta secondo il modello allegato al decreto deve essere presentata esclusivamente in via telematica per il tramite della Banca dati del collocamento mirato.

Il contributo deve essere versato al Fondo per il diritto al lavoro dei disabili nella misura di 30,64 euro per ogni giorno lavorativo, per ciascun lavoratore con disabilità per cui si autocertifica l’esonero, attraverso bonifico bancario ordinario intestato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, utilizzando l’IBAN indicato sul sito www.cliclavoro.gov.it.

Del decreto, pubblicato sul sito istituzionale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è stata data comunicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 101 del 2 maggio 2016.

GU Serie Generale n. 101 del 2 Maggio 2016  Decreto 10 Marzo 2016

Potrebbe anche interessarti: Disabili, contributo esonerativo per lavori a rischio: indicazioni per l’autocertificazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *