Fisco

Dichiarazioni d’intento: pronto il software per l’invio online

Dichiarazioni d’intento: pronto il software per l’invio online
Tutto pronto per l’invio online delle lettere d’intento con cui gli esportatori abituali manifestano la volontà di effettuare acquisti o importazioni senza applicazione dell’Iva

Tutto pronto per l’invio online delle lettere d’intento con cui gli esportatori abituali manifestano la volontà di effettuare acquisti o importazioni senza applicazione dell’Iva. Lo rende noto l’Agenzia delle Entrate con un comunicato stampa del 22 dicembre 2014.

Dal 22 dicembre 2014 è infatti disponibile sul sito internet dell’Agenzia il software Dichiarazione d’intento per l’invio telematico. Pronto su www.agenziaentrate.it anche il nuovo servizio online Verifica ricevuta dichiarazione d’intento che consente a chi riceve la lettera di controllare via web la presentazione telematica della comunicazione. Le informazioni sulle dichiarazioni d’intento presentate saranno inoltre consultabili nel Cassetto Fiscale del dichiarante e del ricevente.

Come funziona il servizio di verifica
Il servizio di verifica consente al ricevente di fare un check telematico sull’effettiva presentazione della lettera d’intento. Per effettuare il controllo basta inserire alcuni dati contenuti nella ricevuta telematica: il software verifica automaticamente la corrispondenza fra i dati inseriti e quelli della ricevuta rilasciata dall’Agenzia delle Entrate dopo la presentazione della Dichiarazione d’intento. Si accede al servizio di verifica direttamente dalla home page del sito dell’Agenzia delle Entrate seguendo il percorso Servizi online – Servizi fiscali – Servizi senza registrazione – Verifica ricevuta dichiarazione d’intento.

Lettere d’intento, dal 12 febbraio invio telematico per tutti
Secondo quanto previsto dal Decreto Semplificazioni (D.Lgs. n. 175/2014), l’invio telematico delle lettere d’intento diventa obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2015, tuttavia per adeguarsi al nuovo sistema, c’è tempo sino all’11 febbraio. Per le dichiarazioni inviate con le vecchie modalità prima dell’11 febbraio, ma con effetti anche dopo questa data, è necessario, dal 12 febbraio, provvedere anche alla trasmissione telematica. L’invio della dichiarazione d’intento può essere fatto direttamente online, da chi è abilitato a Entratel o Fisconline, oppure tramite i soggetti incaricati.

La dichiarazione d’intento entra nel Cassetto Fiscale
Il dichiarante e il ricevente potranno inoltre consultare le informazioni relative alle lettere d’intento aprendo il proprio Cassetto Fiscale, nell’area Comunicazioni. I dati saranno caricati a partire dall’annualità 2015.

Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *