Lavoro

Dichiarazioni di ricovero: recuperi a partire da gennaio 2015 per le pensioni ricostituite

Dichiarazioni di ricovero: recuperi a partire da gennaio 2015 per le pensioni ricostituite
L’Inps fornisce informazioni e indicazioni operative relativamente all’elaborazione centrale delle dichiarazioni di ricovero

Con il messaggio n. 9150 del 26 novembre 2014, l’Inps fornisce informazioni e indicazioni operative relativamente all’elaborazione centrale delle dichiarazioni di ricovero.
Oggetto di elaborazione sono:

  • le dichiarazioni di responsabilità pervenute tramite i canali usuali;
  • le dichiarazioni di ricovero trasmesse all’Istituto a seguito della stipula di apposita Convenzione INPS-Regione per la condivisione delle informazioni relative ai ricoveri, registrate nelle banche dati delle Aziende sanitarie locali.

Alla suddetta convenzione, hanno finora aderito quattro regioni: Piemonte, Sardegna, Abruzzo e Liguria.
Oggetto di elaborazione sono anche le posizioni inviate dalla Direzione regionale Lazio in esito ad attività di indagine della Guardia di Finanza di Velletri, Frascati e Tivoli relative a periodi di ricovero presso strutture pubbliche afferenti ai territori in questione.

Dalle elaborazioni, le pensioni possono risultare:

  • con conguaglio a credito del pensionato;
  • neutre poiché non subiscono variazioni;
  • con conguaglio a debito.

Per le pensioni con conguaglio a credito, le procedure hanno provveduto a ricostituire le pensioni e ad aggiornare il database delle pensioni con i nuovi dati. Il ricalcolo è stato effettuato:

  • per la lavorazione relativa al Lazio, con arretrati al 31 ottobre 2014 ed eventuale aggiornamento della rata di pensione dal mese di novembre 2014;
  • per la lavorazione relativa al Piemonte, con arretrati al 30 novembre 2014 ed eventuale aggiornamento della rata di pensione dal mese di dicembre 2014.

Per le pensioni con conguaglio a debito il calcolato è stato effettuato con riferimento all’ultima rata estratta. La data di fine calcolo arretrati è pertanto ottobre o novembre 2014 e l’importo di pensione aggiornato è posto in pagamento dalla rata di novembre o dicembre 2014.
I recuperi impostati a livello centrale saranno avviati a partire dalla rata di pensione di gennaio 2015 per consentire agli interessati, una volta ricevuta la comunicazione, di contattare la Sede per la eventuale rettifica delle informazioni.

Ai soggetti interessati è inviata apposita comunicazione attraverso il modello TE08IND disponibile nella INTRANET, sezione “Assicurato Pensionato” – STAMPEWEB: stampa elaborati pensioni.
La comunicazione contiene la specificazione della motivazione della sospensione della prestazione e delle eventuali somme a debito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *