Fisco

Dichiarazioni d’intento: pronto il modello telematico

Dichiarazioni d’intento: pronto il modello telematico
Pubblicato il modello di dichiarazione d’intento che gli esportatori abituali potranno trasmettere online dal 2015 per manifestare la volontà di effettuare acquisti o importazioni senza applicazione dell’IVA

Con provvedimento direttoriale n. 159674 del 12 dicembre 2014, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello di dichiarazione d’intento che gli esportatori abituali potranno trasmettere all’Amministrazione finanziaria per manifestare la volontà di effettuare acquisti o importazioni senza applicazione dell’Iva a partire dal 2015.

In merito, si ricorda che l’art. 20 del D.Lgs. n. 175/2014 ha modificato le modalità di comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati in esse contenute e gli adempimenti a cui sono tenuti gli esportatori abituali e i loro fornitori, al fine di effettuare cessioni in regime di non imponibilità IVA di cui all’art. 8, comma 1, lett. c) del D.P.R. n. 633/72.

La nuova procedura prevede, infatti, che siano gli esportatori a trasmettere all’Agenzia le lettere d’intento e che i fornitori non debbano più comunicare i dati in esse contenuti. I fornitori, dal canto loro, dovranno limitarsi a riscontrare telematicamente l’avvenuta presentazione della comunicazione da parte del proprio cliente, riepilogando in dichiarazione annuale IVA le suddette operazioni.

Vecchie regole applicabili fino all’11 febbraio 2015
Il provvedimento, recependo le nuove regole introdotte dal Decreto Semplificazioni, approva il modello e le istruzioni per inviare telematicamente alle Entrate la dichiarazione d’intento introducendo un termine, l’11 febbraio 2015, entro il quale ci si dovrà adeguare alle nuove modalità di invio telematico della dichiarazione all’Agenzia delle Entrate. Fino a quella data, gli operatori potranno consegnare la dichiarazione d’intento direttamente al proprio cedente o prestatore secondo le modalità tradizionali.

Il modello contiene i dati anagrafici del richiedente e dell’eventuale rappresentante firmatario, la dichiarazione d’intento, i dati del destinatario e la firma del richiedente. Inoltre, un unico quadro “A” riporta i dati relativi al plafond e l’impegno alla trasmissione telematica.
Per la consegna al fornitore basta stampare la sola dichiarazione d’intento escludendo il quadro “A” del modello, dedicato al plafond.

La dichiarazione d’intento può essere presentata all’Agenzia in via telematica direttamente, attraverso i servizi Entratel o Fisconline, oppure per il tramite di intermediari abilitati. Per l’invio è possibile utilizzare il software “Dichiarazione d’intento” che sarà prossimamente disponibile sul sito delle Entrate.

Agenzia delle Entrate – Prot. 159674/2014

Potrebbe anche interessarti:

Dichiarazioni d’intento: modifiche al modello
Dichiarazioni d’intento, dal 12 febbraio nuovo regime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *