Diritto

Dichiarazione emendabile se si dimostra l’essenzialità e la riconoscibilità dell’errore

Nessun danno allo Stato dalla condotta del contribuente che accorgendosi dell'errore dopo la comunicazione dell'Ufficio che reclamava l'Iva indicata in dichiarazione esterna tempestivamente la volontà di non attivarsi per ottenere il rimborso, presentando la richiesta di ricorso parziale con il modello Vr per l'anno successivo

Articolo riservato agli utenti abbonati

Abbonandoti al quotidiano potrai:

Accedere a tutte le rubriche

Scaricare gli articoli

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere la newsletter

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllo anti bot Tempo limite scaduto. Ripeti il controllo captcha.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close