Lavoro

Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro e richiesta ASpI

Delineato dall'INPS l'iter procedurale per la presentazione della dichiarazione di immediata disponibilità nell’ambito della domanda di disoccupazione ASpI e Mini ASpI. L'INPS precisa altresì come le dichiarazioni saranno messe a disposizione dei Centri per l’impiego
Delineato dall’INPS l’iter procedurale per la presentazione della dichiarazione di immediata disponibilità nell’ambito della domanda di disoccupazione ASpI e Mini ASpI. L’INPS precisa altresì come le dichiarazioni saranno messe a disposizione dei Centri per l’impiego

Delineato dall’INPS, con la circolare n. 154 del 28/10/2013, l’iter procedurale per la presentazione della dichiarazione di immediata disponibilità nell’ambito della domanda di disoccupazione ASpI e Mini ASpI. L’INPS precisa altresì come le dichiarazioni saranno messe a disposizione dei Centri per l’impiego.

Lo stato di disoccupazione involontaria, ovvero la “condizione del soggetto privo di lavoro, che sia immediatamente disponibile allo svolgimento ed alla ricerca di una attività lavorativa secondo modalità definite con i servizi competenti”, comporta per il lavoratore l’obbligo di presentarsi al Centro per l’Impiego del proprio domicilio per rendere la dichiarazione di immediata disponibilità (art. 1, comma 3, lettera c) del D.Lgs. n. 181 del 2000).

Lo status di “disoccupazione involontaria” rappresenta uno dei requisiti, oltre a quelli di natura assicurativa e contributiva, per la concessione dell’indennità di disoccupazione nell’ambito ASpI (art. 2, comma 4, della legge 28 giugno 2012, n. 92).

Al fine di semplificare l’erogazione della indennità di disoccupazione ASpI e Mini ASpI, il legislatore ha previsto la facoltà, in capo al lavoratore disoccupato, di rilasciare all’INPS la dichiarazione in oggetto, al momento della presentazione della domanda di indennità nell’ambito dell’ASpI.

Spetta dunque all’Istituto ricevere e mettere a disposizione dei Centri per l’impiego territorialmente competenti in base al domicilio, le dichiarazioni dei richiedenti l’ASpI o Mini ASpI – documenti indispensabili ai fini delle verifiche sullo stato di disoccupazione nonché dell’attivazione delle politiche attive – attraverso il Sistema informativo della Banca dati percettori.

Ciò premesso, l’INPS ha aggiornato la modulistica per la richiesta delle prestazioni ASpI (SR134) e Mini ASpI (SR133), implementando conseguentemente la procedura di presentazione della domanda telematica da parte dei cittadini, Patronati e contact center integrato.

L’utente, attraverso i canali telematici di presentazione della domanda di ASpI o Mini ASpI, dovrà indicare:

  • o che si è già recato al Centro per l’impiego per attestare lo status di disoccupato;
  • oppure rendere la dichiarazione di immediata disponibilità direttamente all’Istituto compilando i campi appositamente inseriti.

I Centri per l’Impiego che si accrediteranno con uno specifico PIN alla Banca dati nel Sistema informativo dei percettori potranno consultare le dichiarazioni rese dai beneficiari della prestazione che sono domiciliati nel territorio di loro competenza, al fine di dare attuazione alle disposizioni normative in materia di accertamento/conservazione dello stato di disoccupato e di misure di politica attiva.

L’INPS coglie l’occasione per rammentare che l’accertamento dello status di disoccupato e la verifica della conservazione dello stesso che non possono essere controllati e accertati dall’Istituto con i dati in suo possesso, rimangono di competenza dei Centri per l’Impiego.

Altresì, questi ultimi devono comunicare tempestivamente gli eventi che determinano la decadenza dalla prestazione.

Queste comunicazioni devono pervenire tramite i servizi messi a disposizione a tale scopo nella Banca dati percettori.

Infine si precisa che al servizio descritto potranno accedere il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, le Regioni e gli altri soggetti istituzionali in base alle specifiche competenze previste dalla normativa vigente.

Aspetti procedurali. L’avvenuto rilascio all’INPS delle Dichiarazioni sullo Stato di disoccupazione e di Immediata Disponibilità da parte degli interessati, nei casi di presentazione di una domanda d’indennità nell’ambito dell’ASpI, sarà comunicato ai Servizi Competenti territorialmente (in base al domicilio) e a tutti i soggetti istituzionali coinvolti nella costituzione della nuova Banca Dati delle Politiche Attive e Passive.

Descrizione della modalità Sistema Informativo dei Percettori. Per la trasmissione delle Dichiarazioni in argomento attraverso il Sistema Informativo dei Percettori l’INPS informa che sono state realizzate specifiche funzionalità.

Nell’ottica della massima condivisione delle informazioni e per semplificare l’attività di verifica e certificazione dello Stato di disoccupazione del Centro per l’Impiego, oltre ai dati desumibili dalla domanda ASpI / Mini ASpI, saranno messe a disposizione tutte le informazioni estraibili dagli archivi INPS utili a tal fine.

L’accesso ai nuovi servizi del Sistema Informativo dei Percettori potrà avvenire solo se in possesso di PIN identificativo rilasciato dall’INPS.

La richiesta di un nuovo PIN, invece, potrà essere effettuata all’Istituto secondo le consuete modalità.

Descrizione della modalità Cooperazione Applicativa. Per i Servizi Competenti che adotteranno la cooperazione applicativa la dichiarazione di cui sopra sarà rilasciata all’interno del pacchetto di Dati di Sintesi del Percettore con delle voci in aggiunta allo standard già definito.

Al fine di garantire un supporto qualificato per la corretta implementazione della procedura descritta, è stata istituita ed è attiva la casella di posta istituzionale all’indirizzo dichiarazioni.DCPrestazioni@inps.it, dove potranno essere inviate comunicazioni e/o richieste di informazioni.

L’imminente rilascio degli aggiornamenti procedurali sarà comunicato con apposito messaggio.

In fase di prima applicazione delle sopradescritte funzionalità ed al fine di garantire il pieno utilizzo della suddetta procedura aggiornata, che sarà rilasciata a breve, è sospesa, tenuto conto di quanto emerso nel corso di riunioni in ambito ministeriale, la decorrenza del termine di presentazione delle domande di disoccupazione ASpI / Mini ASpI nel periodo tra la data di pubblicazione della presente circolare e il 30 novembre 2013.

INPS – Circolare N. 154/2013

Un Commento

Rispondi a antonio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *