Fisco

Debiti fiscali con agenti diversi: per la concessione delle rate conta l’intero debito

Debiti fiscali con agenti diversi: per la concessione delle rate conta l’intero debito
Quando più posizioni riferibili ad uno stesso soggetto siano affidate ad agenti della riscossione differenti, dando luogo alla concessione di piani di rateazione distinti, ai fini del computo delle rate da concedersi si provvederà a tener conto dell’intero debito gestito dagli stessi agenti

Quando più posizioni riferibili ad uno stesso soggetto siano affidate ad agenti della riscossione differenti, dando luogo alla concessione di piani di rateazione distinti, ai fini del computo delle rate da concedersi si provvederà a tener conto dell’intero debito gestito dagli stessi agenti. E’ questa la risposta al question-time n. 5-03422 relativo alla possibilità di rateizzare in modo cumulativo i debiti tributari in essere presso più società del gruppo Equitalia.

LA QUESTIONE
La problematica concerne la possibilità di cumulo di debiti fiscali gravanti su un contribuente nei confronti delle diverse società operative di Equitalia S.p.A. (Equitalia Nord, Equitalia Centro ed Equitalia Sud) derivanti dalla riorganizzazione della società di riscossione avvenuta a partire dal 1° gennaio 2012. In particolare, tenuto conto di quanto disposto in tema di rateazione, dall’art. 52 del decreto legge 21 giugno 2013, n. 69 (convertito, con modificazioni, dalla legge 9.8.2013, n. 98) e dal successivo decreto ministeriale attuativo del 6.11.2013, gli Onorevoli interroganti hanno ipotizzato che il contribuente, stante l’articolazione del Gruppo Equitalia che opera attraverso tre distinte società (Equitalia Nord, Equitalia Centro, Equitalia Sud), potrebbe venirsi a trovare nella situazione di dover saldare debiti diversi con le tre citate società operative e voler rateizzare le somme iscritte a ruolo da ciascuna di esse in base a quanto stabilito dalla predetta normativa.

A parere degli interroganti, poiché attualmente non sarebbe previsto alcun cumulo tra debiti delle diverse società operative e quindi nessuna possibilità di rateazione unica (sia ordinaria che straordinaria), il contribuente si troverebbe a «dover far fronte a due o più piano di rateazione con un maggiore peso delle singole rate sul proprio reddito totale».

LA RISPOSTA
Ai sensi della vigente normativa di settore il ruolo, vale a dire il titolo esecutivo che legittima tutte le attività connesse al recupero coattivo, viene formato in relazione al domicilio fiscale del debitore ed affidato all’agente della riscossione (quindi ad una delle tre società operative del Gruppo Equitalia) territorialmente competente in regione di tale domicilio.
Ciascuna di tali società diventa, in tal modo agente contabile e, in quanto tale, giuridicamente responsabile delle operazioni di riscossione relative alla posizione assunta in carico, in base alla competenza territoriale, ivi compresa la concessione della rateazione ex articolo 19 del decreto del Presidente della Repubblica n. 602 del 1973.

Ciò posto, deve segnalarsi che l’ipotesi prospettata dagli Onorevoli interroganti integra una fattispecie, senza dubbio eccezionale, caratterizzata dal fatto che più posizione riferibili ad uno stesso soggetto (che nel tempo ha evidentemente variato il proprio domicilio fiscale) possono essere affidate ad agenti della riscossione differenti, con l’inevitabile conseguenza di dar luogo alla concessione di piani di rateazione distinti.

In tale caso, poiché l’importo del debito da dilazionare maggiorato degli interessi previsti dalla legge, rileva ai fini della concessione della rateazione e il suo maggior peso può altresì, determinare la concessione di un più elevato numero di rate, nello spirito di servizio e di massima disponibilità nei confronti dei debitori che da sempre contraddistingue l’operato delle società del Gruppo Equitalia, si fa presente che qualora i debitori segnalino di trovarsi nella situazione evidenziata degli interroganti, ferma restando l’esistenza di piani di ammortamento distinti, ai fini del computo delle rate da concedersi, si provvederà a tener conto dell’intero debito gestito dalle stesse società.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close