Italia

Dalla stagnazione alla depressione, tutte le parole della crisi

Il termine inflazione, in economia indica un generale e continuo aumento dei prezzi di beni e servizi in un dato periodo di tempo che genera una diminuzione del potere d’acquisto della moneta. La deflazione è, in macroeconomia, una diminuzione del livello generale dei prezzi e deriva dalla debolezza della domanda di beni e servizi, cioè un freno nella spesa di consumatori e aziende, i quali poi attendono ulteriori cali dei prezzi, creando una spirale negativa. Le imprese, non riuscendo a vendere a determinati prezzi parte dei beni e servizi, cercano di collocarli a prezzi inferiori. Con stagnazione si intende una situazione economica caratterizzata dal persistere di modeste variazioni del prodotto interno lordo e del reddito procapite. In economia, con il termine stagflazione (combinazione dei termini stagnazione ed inflazione) si indica la situazione nella quale sono contemporaneamente presenti – su un determinato mercato – sia un aumento generale dei prezzi (inflazione), sia una mancanza di crescita dell’economia in termini reali (stagnazione economica).
Sono queste alcune delle parole della crisi, protagoniste della cronaca economica di questi tempi.

In particolare ricordiamo:

  • Stagnazione;
  • Recessione;
  • Stagflazione;
  • Inflazione;
  • Deflazione;
  • Depressione.

Per non confondersi, ecco il loro significato sintetizzato nelll’infografica.

Stagnazione, recessione, stagflazione, inflazione, deflazione, depressione... Sono le parole della crisi, protagoniste della cronaca economica di questi tempi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *