Lavoro

Dal 3 giugno contributi previdenziali degli infermieri professionali con F24

Dal 3 giugno contributi previdenziali degli infermieri professionali con F24
A partire dal prossimo 3 giugno, gli infermieri professionali potranno versare i contributi previdenziali e assistenziali mediante F24, o direttamente online, usufruendo dei servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, o utilizzando quelli bancari e postali senza spese aggiuntive

A partire dal prossimo 3 giugno, gli infermieri professionali potranno versare i contributi previdenziali e assistenziali mediante F24, o direttamente online, usufruendo dei servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, o utilizzando quelli bancari e postali senza spese aggiuntive. E’ quanto affermato dall’Agenzia delle Entrate con il comunicato stampa datato 17 aprile 2014.

Dal prossimo 3 giugno anche gli infermieri e gli assistenti sanitari che esercitano attività libero professionale in forma singola o associata potranno così utilizzare il modello F24 per pagare i contributi previdenziali e assistenziali. Agenzia delle Entrate ed Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione Infermieristica (Enpapi) hanno infatti firmato una convenzione che prevede la possibilità di utilizzare il modello di pagamento unificato ed effettuare così i versamenti dovuti direttamente online, tramite il sito dell’Agenzia, o utilizzando i servizi bancari e postali, senza spese aggiuntive.

Il pagamento unificato apre alla compensazione. L’intesa, valida per il triennio 2014-2017, rientra nelle previsioni del Dm 10 gennaio 2014, che ha riconosciuto agli Enti previdenziali di categoria dei professionisti che ne fanno richiesta la possibilità di riscuotere i contributi tramite F24, e segue quella firmata nei giorni scorsi con l’Ente Nazionale di Previdenza dei Consulenti del Lavoro (Enpacl). Da giugno anche gli iscritti all’Enpapi, che esercitano attività libero professionale in forma singola o associata, anche sotto forma di prestazione non abituale o collaborazione coordinata e continuativa, potranno quindi effettuare con un’unica operazione il pagamento delle somme dovute e utilizzare eventuali crediti tributari in compensazione. L’Agenzia provvederà a breve, su richiesta dell’Ente stesso, a definire i codici da indicare in F24.

Versamenti più agevoli, riscossione più efficiente. L’intesa Entrate-Enpapi è il frutto di una analisi degli aspetti amministrativi e finanziari della procedura di riscossione dei contributi tramite F24, che ha condotto alla stesura di un testo condiviso che risponde alle esigenze dei professionisti. Da una parte gli infermieri professionali potranno utilizzare l’agevole sistema dei versamenti unitari; dall’altra l’Ente potrà ottenere informazioni con maggiore tempestività e adottare quindi misure di controllo più immediate ed efficienti.

Art. 28, comma 1, D.Lgs. 241/1997 - Versamenti in favore di enti previdenziali

I versamenti unitari e la compensazione previsti dal presente capo si applicano a decorrere dal 1999 anche all’INAIL, all’Ente nazionale per la previdenza e l’assistenza per i lavoratori dello spettacolo (ENPALS) e all’Istituo nazionale per la previdenza per i dirigenti di aziende industriali (INPDAI) agli enti e casse previdenziali individuati con decreto del Ministro delle finanze, di concerto con i Ministri del tesoro e del lavoro e della previdenza sociale.
Agenzia delle Entrate – Comunicato Stampa 17 Aprile 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *