Dogane

Coronavirus: importazione celere di DPI e materiali per l’emergenza Covid-19

Procedura agevolata in esenzione da diritti per il materiale diretto a determinati enti e soggetti

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Coronavirus: importazione celere di DPI e mater..." Adesso

Agenzia delle Dogane – Prot. n. 101115 del 27 marzo 2020


Il Commissario Straordinario per l’emergenza COVID 19, con l’ordinanza n. 6 del 28 marzo 2020, ha previsto l’attuazione di procedure finalizzate ad un celere sdoganamento per le importazioni del materiale DPI e di qualsiasi altro bene mobile occorrente per fronteggiare l’emergenza (compresi strumenti e dispositivi di ventilazione).

In particolare, l’ordinanza prevede lo svincolo diretto con l’esenzione da diritti doganali ed IVA per le importazioni del materiale DPI destinato ai seguenti soggetti:

  • Regioni e Province autonome
  • Enti locali
  • Pubbliche amministrazioni ed Enti pubblici cosi come indicati nell’art 1 comma 2 D.lgs 165/2001
  • Strutture ospedaliere pubbliche ovvero accreditate e/o inserite nella rete regionale dell’emergenza
  • Soggetti che esercitano servizi essenziali e di pubblica utilità e/o di interesse pubblico

L’Agenzia delle Dogane, in veste di soggetto attuatore dell’ordinanza, al fine attivare lo sdoganamento diretto o celere dei dispositivi DPI e degli altri beni mobili ha predisposto le seguenti procedure:

a) lo svincolo diretto per DPI e altri beni mobili destinati ai sopra elencati soggetti, su presentazione di apposita autocertificazione (Modello SD);
b) lo svincolo celere di beni mobili non DPI utili al contrasto della diffusione del virus, destinati a qualsiasi soggetto che possa provare che l’impiego di tali beni avverrà per le finalità descritte, su presentazione di apposita autocertificazione (Modello SC).

I DPI destinati a soggetti diversi da quelli previsti alla lettera a) saranno segnalati dalla dogana al Commissario Straordinario per eventuale requisizione ai sensi dell’art. 6 del D.L. n. 18/2020. Non sono soggetti a segnalazione per requisizione i beni importati ai sensi delle procedure di cui alla lettera a) e b).

All’atto dell’importazione potrà essere richiesta la sospensione del pagamento dei diritti doganali (dazio ed IVA) al ricorrere delle condizioni stabilite dall’Agenzia delle Dogane con determinazione direttoriale n. 101115 del 27 marzo 2020.

Per fruire del beneficio le merci dovranno essere importate esclusivamente per le seguenti finalità:

  • la distribuzione a titolo gratuito ai soggetti colpiti dall’emergenza COVID-19 o coinvolti nelle attività atte a fronteggiare la pandemia in corso;
  • la concessione in uso, a titolo gratuito, ai soggetti colpiti dall’emergenza COVID-19 o coinvolti nelle attività atte a fronteggiare la pandemia in corso, pur restando nella proprietà degli Enti importatori;
  • l’utilizzo per far fronte alle necessità delle unità di pronto soccorso per tutta la durata del loro intervento.

I soggetti ammessi all’importazione in sospensione sono enti pubblici o organizzazioni di diritto pubblico, enti con carattere caritativo o filantropico riconosciuti nonché unità di pronto soccorso.

L’applicazione della sospensione di cui si discute è subordinata al preventivo rilascio da parte dell’Ufficio delle Dogane competente di un’autorizzazione; a tal fine, è onere dell’importatore di produrre l’autocertificazione attestante che i beneficiari siano i soggetti sopra elencati, oltre all’impegno a versare i dazi e l’IVA all’importazione dovuti in caso di mancata concessione della franchigia.
Qualora l’importatore sia soggetto diverso dagli enti beneficiari, il rilascio della predetta autorizzazione è subordinato alla verifica del destinatario finale delle merci, nonché al rilascio da parte di quest’ultimo dell’autocertificazione.

La sospensione dal pagamento dei diritti doganali, si applica anche ai beni oggetto di requisizione per destinarli ad enti pubblici.

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Coronavirus: importazione celere di DPI e mater..." Adesso
Print Friendly, PDF & Email
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close