Fisco

Pronti i codici tributo per il versamento delle sanzioni per decadenza da rateazione

Pronti i codici tributo per il versamento delle sanzioni per decadenza da rateazione
L’Agenzia delle Entrate ha istituito quattro nuovi codici tributo da utilizzare per il versamento, tramite modello F24, della sanzione dovuta per decadenza da rateazione

L’Agenzia delle Entrate ha istituito quattro nuovi codici tributo da utilizzare per il versamento, tramite modello F24, della sanzione dovuta per decadenza da rateazione prevista dal D.L. n. 78/2010.

L’istituzione dei nuovi codici tributo trae origine dal disposto di cui all’art. 29 del D.L. n. 78/2010 (decreto anticrisi) che, in materia di “concentrazione della riscossione nell’accertamento” prevede che “l’intimazione ad adempiere al pagamento è altresì contenuta nei successivi atti da notificare al contribuente, anche mediante raccomandata con avviso di ricevimento, in tutti i casi in cui siano rideterminati gli importi dovuti in base agli avvisi di accertamento ai fini delle imposte sui redditi, Irap e Iva ed ai connessi provvedimenti di irrogazione delle sanzioni”.

L’applicazione di tali sanzioni è disciplinata ai sensi degli articoli 8, comma 3-bis del D.lgs. n. 218/1997 e 48 comma 3-bis del D.lgs. n. 546/1992.

Tali norme prevedono che, in caso di mancato pagamento anche di una sola delle rate diverse dalla prima entro il termine di scadenza della rata successiva, la sanzione di cui all’art. 13 del decreto legislativo n. 471/1997 trova applicazione in misura doppia sul residuo importo dovuto a titolo di tributo.

Al fine di consentire il versamento tramite modello F24 della sanzione comminata in seguito alla decadenza dalla rateazione, con la risoluzione in oggetto l’Agenzia delle Entrate ha istituito i seguenti codici tributo:

  • 9475: sanzione per decadenza da rateazione relativa ai tributi erariali – art. 29, c. 1, lett. a) dl n. 78/2010;
  • 9476 sanzione per decadenza da rateazione relativa all’addizionale comunale all’Irpef – art. 29, c. 1, lett. a) dl n. 78/2010;
  • 9477 sanzione per decadenza da rateazione relativa all’addizionale regionale all’Irpef – art. 29, c. 1, lett. a) dl n. 78/2010;
  • 9478 sanzione per decadenza da rateazione relativa all’Irap – art. 29, c. 1, lett. a) dl n. 78/2010.

I suddetti codici dovranno essere esposti nella sezione “Erario” in corrispondenza degli “Importi a debito versati”.

Nei campi “codice ufficio”, “codice atto”, “codice tributo” e “anno di riferimento”, dovranno invece essere riportate le informazioni contenute negli atti emessi dall’Ufficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *