Lavoro

CIG in deroga: procedura bloccata se richiesta per più unità produttive

CIG in deroga: procedura bloccata se richiesta per più unità produttive
In caso di pluralità di domande di Cig in deroga da parte della stessa impresa, il periodo massimo di cinque mesi deve essere verificato per ogni unità produttiva

L’INPS, con messaggio n. 5331 del 14 agosto 2015, ha ricordato alle proprie sedi territoriali che il limite della durata massima di concessione della CIG in deroga, pari a 5 mesi per l’anno 2015, deve essere calcolato con riferimento alle singole unità produttive coinvolte. Il che si presta, sottolinea l’Istituto previdenziale, a possibili abusi. Di conseguenza, in caso di pluralità di domande di Cig in deroga prenotata dalla stessa impresa per unità produttive aventi lo stesso Cap ed operanti, quindi, nello stesso Comune, la procedura si blocca in quanto è stata programmata per evitare duplicazioni ed abusi.

Pertanto, la procedura sarà prossimamente modificata e all’utente verrà richiesto di differenziare adeguatamente la descrizione delle Unità Produttive rispetto a quelle già censite, evidenziandone la specificità (ad esempio il particolare settore produttivo o la specifica categoria di lavoratori interessati). Nelle more, qualora il blocco procedurale sia dovuto ad autorizzazioni che fanno riferimento ad effettive Unità Produttive con identificativo diverso ma con stesso Cap, Comune e ubicazione, le Sedi dovranno segnalare al sistema la matricola aziendale ed i codici delle diverse Unità Produttive.
A seguito di tale richiesta l’elaborazione sarà sbloccata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *