Diritto

Cassazione: operaio schiacciato da macchinario durante i lavori di manutenzione della strada ha diritto al risarcimento danni da Rc Auto

Anche l'operaio schiacciato dal macchinario nel corso dei lavori di manutenzione del manto stradale ha diritto al risarcimento del danno da Rc Auto, a patto che l'evento sia avvenuto su via adibita a pubblico passaggio
Anche l’operaio schiacciato dal macchinario nel corso dei lavori di manutenzione del manto stradale ha diritto al risarcimento del danno da Rc Auto, a patto che l’evento sia avvenuto su via adibita a pubblico passaggio

I criteri necessari ad integrare la fattispecie del danno da circolazione stradale, e dunque idonei ad attivare il rispettivo obbligo di risarcimento, sono contenuti nella normativa base del codice civile all’art. 2054. Il codice delle assicurazioni private integra poi tale normativa generale regolamentando nello specifico determinate situazioni. Gli elementi fondamentali che devono essere presenti affinchè operi la suddetta normativa sono:

  • la circolazione (che non implica solo movimento; è ritenuta circolazione anche la sosta del veicolo);
  • il veicolo non deve essere a guida di rotaie;
  • la strada deve essere pubblica.

Se sono integrate queste tre condizioni allora operano le regole dell’Rc Auto.

Non rilevano dunque né la natura del mezzo posto su strada pubblica né le motivazioni che hanno spinto il veicolo al movimento: applicando la normativa codicistica, anche l’operaio schiacciato dal macchinario nel corso dei lavori di manutenzione del manto stradale ha diritto al risarcimento del danno da Rc Auto, a patto che l’evento sia avvenuto su via adibita a pubblico passaggio. In questo senso si è pronunciata la Suprema Corte nella sentenza n. 8086/2013 dissipando ogni possibile dubbio circa l’inquadramento giuridico di questa determinata fattispecie.

Corte di Cassazione – Sentenza N. 8086/2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *