Diritto

Bancarotta fraudolenta, pena accessoria al vaglio della Consulta

La Cassazione ha ritenuto non manifestamente infondata la questione della legittimità costituzionale della pena accessoria, per i casi di condanna per bancarotta fraudolenta, laddove prevede la rigida predeterminazione in dieci anni del divieto di esercitare una attività commerciale o comunque uffici direttivi

EFFETTUA L'ACCESSO

Abbonandoti al quotidiano potrai:

Accedere a tutte le rubriche

Scaricare gli articoli

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere notifiche push

Ricevere la newsletter

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza *Captcha loading...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close