Lavoro

Aziende agricole: dal 10 marzo al via la presentazione delle domande per i benefici contributivi

Aziende agricole: dal 10 marzo al via la presentazione delle domande per i benefici contributivi
A partire dalle ore 10.00 del 10 marzo 2015 sarà disponibile il modulo telematico di presentazione da parte delle aziende agricole, della domanda di accesso al beneficio di cui all’art.1, comma 119, L. 190/2014

Con il messaggio n. 1689 del 6 marzo 2015, l’INPS comunica che, a decorrere dalle ore 10.00 del giorno 10 marzo 2015, sarà disponibile il modulo telematico di presentazione dell’istanza, da parte delle aziende agricole, della domanda di accesso al beneficio di cui all’art. 1, comma 119, della legge n. 190/2014 relativo all’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro in relazione alle nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato con decorrenza nel corso del 2015.

La presentazione di tale istanza si potrà effettuare accedendo al “Cassetto previdenziale aziende agricole”, nella sezione “Comunicazione bidirezionale” – “Invio comunicazione”, selezionando “Assunzioni OTI 2015”.

In tale fase, nella sezione “DATI LAVORATORE DA ASSUMERE”, sarà obbligatorio indicare il codice fiscale del lavoratore e la categoria “OTI”; dopo aver confermato i dati inseriti, la domanda risulterà in stato “INSERITA”.

Entro tre giorni dall’invio dell’istanza sarà disponibile l’esito della verifica relativamente alla disponibilità dei fondi. In caso di esito positivo, la domanda passerà nello stato di “PRENOTATA” e contestualmente, nel campo “NOTE”, sarà indicata la data entro la quale, a pena di decadenza, il datore di lavoro dovrà inserire i dati relativi all’assunzione (data assunzione – codice Unilav).

L’assunzione può essere stata già effettuata precedentemente alla presentazione della domanda di prenotazione dei fondi, ma comunque non prima del 1° gennaio 2015.

Il completamento dei dati va eseguito in “modifica” della domanda stessa: al termine di questa operazione lo stato sarà “CONFERMATA”.

Successivamente, la domanda passerà allo stato di “ACCETTATA”, rilasciando il codice di autorizzazione “E5” corrispondente all’incentivo richiesto.

In fase di prenotazione, nell’ipotesi in cui i fondi stanziati per il primo semestre 2015 dovessero esaurirsi, le domande comunque ammesse, che troveranno capienza nei fondi stanziati per il secondo semestre 2015, riporteranno, nel campo “NOTE”, l’indicazione che “L’incentivo sarà fruibile a decorrere dalla denuncia DMAG di competenza terzo trimestre 2015”, per una durata comunque complessiva di trentasei mesi.

Si ricorda che l’ammissione all’incentivo avverrà fino ad esaurimento dei fondi stanziati e che le istanze pervenute, ferma restando la verifica del possesso dei requisiti richiesti, saranno ammesse, esclusivamente, in base all’ordine cronologico di presentazione delle stesse.

INPS – Messaggio N. 1689/2015

Potrebbe anche interessarti: Sgravio assunzioni in agricoltura: disponibile il modulo per l’istanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *