Lavoro

Avvocati: riscatto della laurea meno oneroso e più semplice

Avvocati: riscatto della laurea meno oneroso e più semplice
Approvata la delibera della Cassa forense che riconosce dieci anni di tempo per riscattare laurea, tirocinio e leva militare. In pratica raddoppiano i tempi, fino ad oggi la rateazione massima era di cinque anni, e si riducono i costi visto che il tasso passa dall’attuale 4% al 2,75%

Più facile, per gli avvocati, riscattare, ai fini pensionistici, il periodo di laurea, di tirocinio e l’eventuale servizio militare. Infatti, con la delibera approvata il 17 marzo 2015 dalla Cassa Forense, sarà possibile provvedere con pagamenti rateizzati in dieci anni e con un tasso di interesse solo al 2,75%.

Le regole in vigore sino ad allora, invece, consentivano il riscatto con un costo da sostenere per massimo cinque anni ad un tasso del 4%. Ma le richieste erano stato poche (solo 1.200) e ancora inferiori quelle poi concretamente realizzatesi (circa 800).

Ora, chi ha presentato domanda di riscatto ma ancora non ha provveduto ai versamenti (perché non sono scaduti i sei mesi per il pagamento della prima rata) può decidere, dietro presentazione di una ulteriore richiesta, di passare alla nuova rateazione.

Dal 5 marzo 2015 il riscatto della laurea può essere richiesto online dal sito www.cassaforense.it nella sezione “Accessi riservati – posizione personale”. L’approvazione del nuovo provvedimento da parte della Cassa Forense è anche un’ulteriore risposta alla crisi della professione che, se da un lato non consente più i guadagni di un tempo, dall’altro – e conseguentemente – non promette neanche prospettive pensionistiche più rosee.

In particolare, nell’ultimo anno il reddito medio, pari a 45.465 euro nel 2013, è calato del 3,1%, mentre tra il 2007 e il 2013 il calo è stato del 20% in termini reali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *