Lavoro

Autoliquidazione 2014/2015: le istruzioni dell’INAIL

Autoliquidazione 2014/2015: le istruzioni dell'INAIL
In vista della prossima scadenza relativa all’autoliquidazione 2014/2015 l’INAIL fornisce un riepilogo di tutti i dati utili per i vari settori produttivi, con esclusione del settore navigazione

Con la nota n. 8076 del 17 dicembre 2014, l’INAIL fornisce le istruzioni relative all’autoliquidazione 2014/2015, con particolare riferimento alle riduzioni contributive e all’addizionale per il Fondo amianto. Per quanto riguarda il pagamento in quattro rate del premio di autoliquidazione, l’Istituto fa riserva di comunicare il tasso di interesse da applicare alla seconda, terza e quarta rata, non appena sarà reso noto il tasso medio di interesse dei titoli di Stato per l’anno 2014.

Nuovo termine di presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni
Fermo restando il termine del 16 febbraio 2015 per il versamento del premio di autoliquidazione 902015 in unica soluzione e per la prima rata, con determina del Presidente dell’Inail n. 330 del 5.11.2014, il termine per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni di cui all’art. 28, comma 4, del DPR n. 1124/1965 è stato fissato al 28 febbraio (29 febbraio in caso di anno bisestile).
Poiché nel 2015 il 28 febbraio cadrà di sabato, il termine ultimo per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni effettivamente corrisposte nell’anno 2014, da effettuarsi esclusivamente con i servizi telematici ALPI online e Invio Telematico Dichiarazioni Salari, scade il 2 marzo 2015.
Si ricorda che in caso di cessazione dell’attività in corso d’anno la dichiarazione delle retribuzioni deve invece essere effettuata utilizzando il modello pubblicato in www.inail.it da inviare tramite PEC alla Sede competente entro il giorno 16 del secondo mese successivo alla cessazione stessa, contestualmente all’autoliquidazione del premio.

Misura dell’addizionale per il fondo vittime dell’amianto
A decorrere dall’anno 2014 l’addizionale Fondo per le vittime dell’amianto a carico delle imprese è fissata nella misura dell’1,33%, da applicare sia al premio di regolazione 2014 sia al premio di rata 2015 (determina del Presidente dell’Inail n. 328 del 3.11.2014).
Confermati i criteri di individuazione delle aziende tenute al pagamento dell’addizionale.

Riduzioni del premio assicurativo
L’INAIL riepiloga le riduzioni spettanti. In particolare fa presente:

Riduzione legge n. 147/2013, art. 1, comma 128
La misura della riduzione da applicare al premio di regolazione 2014 è pari al 14,17% e la misura della riduzione da applicare al premio di rata 2015 è pari al 15,38%.
La riduzione si applica in autoliquidazione sia ai premi ordinari delle polizze dipendenti, sia ai premi speciali unitari delle polizze artigiani.

Riduzione del premio per il settore edile
Anche per il 2014 la riduzione contributiva per il settore edile è pari all’11,50% e si applica alla sola regolazione 2014.
La riduzione compete ai datori di lavoro che occupano operai con orario di lavoro di 40 ore settimanali e alle società cooperative di produzione e lavoro per i soci lavoratori, esercenti attività edili, a condizione che siano regolari nei confronti di INAIL, INPS e Casse Edili.
La riduzione non si applica nei confronti dei datori di lavoro che abbiano riportato condanne passate in giudicato per la violazione della normativa in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro per la durata di cinque anni dalla pronuncia della sentenza.
Gli interessati devono presentare, entro la data di presentazione della dichiarazione delle retribuzioni, l’apposito “modello autocertificazione sconto edile” riguardante l’assenza delle suddette condanne.

INAIL – Nota N. 8076/2014

Potrebbe anche interessarti:

Autoliquidazione INAIL 2014/2015: basi di calcolo in pdf
Autoliquidazione 2014/2015: in spedizione le basi di calcolo premi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *