Lavoro

Autoliquidazione 2013/2014: istruzioni per il settore Navigazione, scadenza 16 Maggio 2014

L’INAIL riepiloga alle imprese armatoriali ed ai loro intermediari gli adempimenti e le scadenze relativi all’autoliquidazione del premio 2013/2014
L’INAIL riepiloga alle imprese armatoriali ed ai loro intermediari gli adempimenti e le scadenze relativi all’autoliquidazione del premio 2013/2014

L’INAIL, con nota del 30 aprile 2014, riepiloga alle imprese armatoriali ed ai loro intermediari gli adempimenti e le scadenze relativi all’autoliquidazione del premio 2013/2014.

Va innanzitutto premesso che l’art. 1, comma 128, della legge n. 147/2013 ha previsto la riduzione percentuale dell’importo dei premi e contributi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, da applicare a tutte le tipologie di premi e contributi a partire dal 1° gennaio 2014.
La norma prevede che la riduzione percentuale dell’importo dei premi e contributi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, sia stabilita dal decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, su proposta dell’INAIL tenendo conto dell’andamento infortunistico aziendale.
In attuazione delle predette disposizioni, l’Istituto ha adottato la determina presidenziale n. 67/2014, approvata con decreto 22 aprile 2014 del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze che è in corso di registrazione.

Per l’anno 2014, i termini per l’autoliquidazione, sono stati differiti al 16 maggio 2014 dal Decreto Legge 28 gennaio 2014, n. 4 convertito, con modificazioni, in Legge 28 marzo 2014, n. 50, al fine di consentire la rapida applicazione della riduzione dei premi e dei contributi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali prevista dall’articolo 1, comma 128, della legge 27 dicembre 2013, n. 147.

Obbligatorietà dei servizi telematici

Le imprese armatoriali dovranno effettuare esclusivamente con modalità telematiche utilizzando i servizi on-line del Settore Navigazione i seguenti adempimenti:

  • dichiarazione delle retribuzioni necessaria per calcolare i premi assicurativi in occasione dell’autoliquidazione annuale;
  • comunicazione motivata della riduzione delle retribuzioni presunte per il versamento della rata di premio anticipato, sempre nell’ambito dell’autoliquidazione annuale dei premi;
  • comunicazione di volersi avvalere della facoltà di rateizzare il pagamento del premio annuale di autoliquidazione.

Termini e modalità dell’Autoliquidazione

Gli adempimenti dell’autoliquidazione del premio consistono nella trasmissione telematica della dichiarazione annuale delle retribuzioni e nel versamento del premio alla Sede Compartimentale competente del Settore Navigazione tramite MAV bancario attraverso l’applicativo “Pagamenti Contributi on-line” specifico per il Settore Navigazione.
Il 16 Maggio 2014 scade il termine per il versamento da parte delle imprese di armamento del premio definitivo per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali dovuto per l’anno 2013 e del premio provvisorio anticipato dovuto per l’anno 2014.
Il 16 maggio 2014 scade il termine per l’invio della denuncia delle retribuzioni sempre per via telematica.
In considerazione dello slittamento dei termini di presentazione delle denunce assicurative, per procedere all’autoliquidazione del premio anticipato 2014 e, ove necessario, per rettificare il premio definitivo 2013 per quest’anno, è necessario utilizzare il servizio on line “Denunce Trasmesse” anziché il servizio “Autoliquidazione Infortuni”. In proposito l’Istituto ha provveduto al calcolo provvisorio del premio definitivo 2013 sulla base dei dati comunicati dall’impresa per il premio anticipato replicando importi e tariffe.
Tramite il Servizio on-line “Denunce Trasmesse”, ciascun armatore procederà alla rettifica del premio definitivo 2013 provvisoriamente elaborato dall’Istituto, qualora non esatto in relazione all’attività svolta, nonché all’inserimento del premio anticipato 2014.
Al servizio “Denunce Trasmesse” si accede tramite la maschera di login che prevede l’inserimento del conto e relativa autenticazione.
Superata la fase di autenticazione, il sistema propone le assicurazioni definitive 2013 per il conto acquisito; l’utente procederà secondo le regole note all’attivazione dei seguenti processi:

  • Selezione dell’assicurazione da trattare;
  • Rettifica eventuale del premio definitivo;
  • Inserimento del premio anticipato.

L’impresa, quindi, procede nel modo consueto all’autoliquidazione ed all’inserimento del premio anticipato per il corrente anno 2014.
A tal fine, sono disponibili le tariffe aggiornate per il premio 2014 e i servizi on line sono stati predisposti per consentire l’applicazione automatica della riduzione del premio prevista dalla Legge di Stabilità 2014 (art. 1 comma 128 legge n. 147/2013) allorché ricorrano le condizioni previste.
A questo riguardo si rammenta che in base alla predetta legge l’INAIL riconosce per il 2014 la riduzione percentuale dell’importo dei premi e contributi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali nella misura del 14,17% dell’importo del premio dovuto al netto degli eventuali sgravi. La riduzione per le navi già armate con data anteriore al 3 gennaio 2012 è riconosciuta in base all’andamento infortunistico registrato per ciascun certificato per il triennio 2010-2012.
L’individuazione dei certificati destinatari della riduzione viene effettuata attraverso il confronto tra l’indice di gravità aziendale (IGA) riferito a ciascun certificato o azienda e l’indice di gravità medio per categoria assicurativa (IGM), che costituisce il benchmark di riferimento. Se l’IGA risulta uguale o inferiore all’IGM, l’armatore, per quel certificato, ha diritto alla riduzione del premio.
Per queste imprese il calcolo del premio ridotto è effettuato automaticamente dal servizio on line “autoliquidazione premio anticipato anno 2014”.
Per le Imprese di armamento con inizio attività da non oltre il biennio (decorrenza 03/01/2012) il beneficio della riduzione del premio del 14,17% è subordinato alla presentazione entro il 30/06/2014 di apposita domanda utilizzando il modulo che si può scaricare da www.inail.it > Naviganti > Vai alla modulistica > settore navigazione >. Esso va compilato, seguendo le istruzioni contenute nella guida alla compilazione della domanda di riduzione del premio nei primi due anni di attività, ed inoltrato in formato .pdf tramite il nuovo servizio on line “Presentazione istanza riduzione premio legge di stabilità”. L’applicazione della riduzione del premio, nella misura del 14,17% è subordinata alla verifica della regolarità contributiva e al rispetto delle norme in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, regolamentata dagli artt. 19 e 20 del (M.A.T.) modalità di applicazione della tariffa dell’INAIL di cui al DM 12.12.2000.
Il datore di lavoro che preveda di erogare, ai sensi dell’art. 28, comma 6, del D.P.R. n. 1124/65, retribuzioni inferiori a quelle effettivamente corrisposte nell’anno precedente, può calcolare la rata di premio sul minore importo presunto e deve darne comunicazione motivata tramite il predetto servizio on line di “Denunce Trasmesse” entro il 16 maggio 2014, contestualmente al pagamento del premio di autoliquidazione.

Rateazione del premio INAIL

Le imprese possono usufruire della rateazione in quattro rate del premio risultante dall’autoliquidazione 2013/2014, ai sensi dell’art. 55, comma 5, della Legge 17/5/1999 n. 144, utilizzando il servizio di “Denunce Trasmesse” per il Settore Navigazione barrando l’apposita casella del modello telematico.
Per effetto del rinvio al 16 maggio 2014 il piano rate prevede:

  • il pagamento delle prime due alla stessa scadenza del 16 maggio per un importo pari al 50% del premio senza maggiorazione di interessi;
  • 3° rata: 16 agosto 2014, differita di diritto al 20 agosto 2014, pari al 25% del premio maggiorata degli interessi calcolati applicando il tasso medio di interesse dei titoli di stato nell’anno precedente;
  • 4° rata: 16 novembre 2014 pari al 25% del premio, con maggiorazione degli interessi calcolata come sopra indicato.

Le rate dovranno essere pagate utilizzando esclusivamente il MAV bancario predisposto dalla procedura informatica.
Con l’occasione, si ricorda il pagamento della rata di agosto può essere effettuato (senza applicazione) di sanzioni entro il giorno 20 agosto 2014.
Inoltre, il pagamento in scadenza 16 novembre 2014 (Domenica) può essere effettuato entro il 17 novembre 2014, senza applicazione di sanzioni.
Si rammenta, infine, che la rateazione può riguardare soltanto il versamento dei premi per infortuni e malattia professionale, non i contributi per malattia complementare extra legem e le indennità contrattuali.

INAIL – Nota 30 Aprile 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *