Fisco

Atti di aggiornamento catastale: dal 1° giugno 2015 obbligatoria la modalità telematica

Atti di aggiornamento catastale: dal 1° giugno 2015 obbligatoria la modalità telematica
Dal 1° giugno 2015, i professionisti abilitati alla predisposizione e presentazione degli atti di aggiornamento catastale, potranno avvalersi esclusivamente delle procedure telematiche disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Con il provvedimento prot. n. 2015/35112 dell’11 marzo 2015, l’Agenzia delle Entrate comunica che, a decorrere dal 1° giugno 2015, i professionisti iscritti agli Ordini e Collegi professionali, abilitati alla predisposizione e alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale, dovranno utilizzare le procedure telematiche per la presentazione delle seguenti tipologie di atti di aggiornamento:

  • dichiarazioni per l’accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione;
  • dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari già censite;
  • dichiarazioni di beni immobili non produttivi di reddito urbano, ivi compresi i beni comuni, e relative variazioni;
  • tipi mappali;
  • tipi di frazionamento;
  • tipi mappali aventi anche funzione di tipi di frazionamento;
  • tipi particellari.

Per la trasmissione telematica del modello unico informatico catastale dovranno essere utilizzate:

  • la procedura Docfa relativamente ai seguenti atti di aggiornamento:
    ✓ dichiarazioni per l’accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione;
    ✓ dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari già censite;
    ✓ dichiarazioni di beni immobili non produttivi di reddito urbano, ivi compresi i beni comuni, e relative variazioni.
  • la procedura Pregeo relativamente ai seguenti atti di aggiornamento:
    ✓ tipi mappali;
    ✓ tipi di frazionamento;
    ✓ tipi mappali aventi anche funzione di tipi di frazionamento;
    ✓ tipi particellari.

In caso di irregolare funzionamento del servizio telematico, l’atto di aggiornamento, sottoscritto con firma digitale, sarà presentato presso l’Ufficio territorialmente competente su supporto informatico.

Agenzia delle Entrate – Prot. N. 35112/2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *