Diritto

Attenzione agli “indizi” per non incorrere in operazioni inesistenti

La loro esistenza permette di dubitare della bontà di un’operazione e deve condurre un soggetto prudente ad assumere notizie sull’operatore dal quale intende ottenere beni e/o servizi

Secondo i giudici di legittimità devono essere valutate condizioni, elementi e circostanze che, nel loro complesso, rappresentano una spia dell’esistenza di meccanismi di evasione o, comunque, di frode fiscale. Questo, in sintesi, l’enunciato della sentenza n. ...

ABBONATI PER LEGGERE L'ARTICOLO

Gli abbonati ci aiutano a garantire una costante informazione. Come utente abbonato potrai:

Leggere e salvare tutti gli articoli su pc e tablet

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere la newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *