Lavoro

Assegno di incollocabilità: rivalutazione dal 1° luglio

Come noto l’assegno di incollocabilità deve essere rivalutato ogni anno, con decorrenza 1° luglio sulla base della variazione degli indici dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati registrata dall’ISTAT. Tenuto conto che la variazione intervenuta tra il 2013 ed il 2014 è risultata pari all’0,19%, dopo aver acquisito il parere del Ministero delle Finanze, il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali stabilisce, con decreto6 maggio 2015, di aumentare l’assegno di incollocabilità, a partire dal 1° luglio 2014, portandolo ad euro 256,39.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *