Fisco

Arrivano le detrazioni fiscali per l’acquisto di libri

Arriva una detrazione fiscale del 19% per l’acquisto di libri (esclusi e-book), per un importo massimo, per ciascun soggetto (persone fisiche e giuridiche), di 2 mila euro
Arriva una detrazione fiscale del 19% per l’acquisto di libri (esclusi e-book), per un importo massimo, per ciascun soggetto (persone fisiche e giuridiche), di 2 mila euro

Arriva una detrazione fiscale del 19% per l’acquisto di libri (esclusi e-book), per un importo massimo, per ciascun soggetto (persone fisiche e giuridiche), di 2 mila euro. Lo stanziamento a supporto di questa misura, che sarà valida per il triennio 2014-2016, è di 50 milioni di euro.

Tra le misure introdotte dal piano “Destinazione Italia” – approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 13 dicembre, figura infatti un bonus fiscale a favore di chi compra libri.

La misura si inserisce nell’ambito di un piano strategico per favorire una maggiore diffusione della lettura, dal momento che, secondo i dati dell’AIE (Associazione Italiana Editori), le vendite in libreria sono scese dal 79 al 72%.

In particolare, a favore delle persone fisiche e giuridiche, lo schema di decreto riconosce, per il triennio 2014-2016, una detrazione Irpef/Ires del 19% sulle spese sostenute nel corso dell’anno solare per l’acquisto di libri muniti di codice ISBN, fino a un tetto massimo di spesa di 2.000 euro l’anno (di cui 1.000 euro per i libri scolastici ed universitari e 1.000 euro per tutte le altre pubblicazioni).

Stando al testo in circolazione, sarebbero espressamente esclusi dalla fruizione del beneficio gli acquisti di libri in formato digitaleo comunque già deducibili nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formare il reddito complessivo.

Ai fini del riconoscimento della detrazione fiscale il consumatore finale dovrà essere munito di documentazione fiscale rilasciata dal venditore.

Per le coperture è stabilito uno stanziamento pari a 50 milioni di euro a valere sulla proposta nazionale relativa alla prossima programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali comunitari, previa verifica della coerenza con le linee di intervento in essa previste.

L’agevolazione sarebbe comunque fruibile solo a seguito dell’approvazione da parte della Commissione europea del Programma Operativo Nazionale relativo alla Competitività, di responsabilità del Ministero dello Sviluppo economico.

Viene demandato ad un apposito decreto del Ministero dello Sviluppo economico, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle finanze, da adottarsi entro 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto, il compito di definire le modalità per usufruire della detrazione e per la comunicazione delle spese effettuate, ai fini delle verifica di capienza dei fondi annualmente disponibili, nonché la documentazione fiscale che deve essere rilasciata dal venditore.

La detrazione fiscale per l’acquisto di libri in pillole:

Chi può beneficiare della detrazione Persone fisiche e giuridiche
Cosa viene agevolato L’acquisto di libri muniti di codice ISBN
Bonus fiscale riconosciuto Detrazione Irpef/Ires del 19 della spesa effettuata nel corso dell’anno solare per un importo massimo, per ciascun soggetto, di 2.000 euro, di cui 1.000 euro per i libri di testo scolastici ed universitari e 1.000 euro per tutte le altre pubblicazioni
Importo stanziato 50 milioni di euro a valere sulla proposta nazionale relativa alla prossima programmazione 2014-2020
Attuazione Sarà un decreto del Mise, di concerto con il Mise, da emanarsi entro 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto, a definire le modalità per usufruire della detrazione e per la comunicazione delle spese effettuate, ai fini delle verifica di capienza dei fondi annualmente disponibili, nonché la documentazione fiscale che deve essere rilasciata dal venditore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *