Fisco

Aprono le iscrizioni (telematiche) al 5 per mille 2013: dal 22 marzo fino al 7 maggio

Porte aperte da domani, 22 marzo, per gli enti del terzo settore che vogliono iscriversi agli elenchi dei potenziali beneficiari del cinque per mille 2013
Porte aperte da domani, 22 marzo, per gli enti del terzo settore che vogliono iscriversi agli elenchi dei potenziali beneficiari del cinque per mille 2013

Porte aperte da domani, 22 marzo, per gli enti del terzo settore che vogliono iscriversi agli elenchi dei potenziali beneficiari del cinque per mille 2013. Il canale telematico resterà aperto fino al 7 maggio 2013. Lo ha comunicato l’Agenzia delle Entrate con la circolare 6/E diffusa oggi. Potranno iscriversi Onlus, enti ecclesiastici, organizzazioni di volontariato, organizzazioni non governative, cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, associazioni e fondazioni di diritto privato che operano, senza fine di lucro, negli stessi settori di attività delle Onlus, le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni che svolgono “una rilevante attività di interesse sociale“. Queste organizzazioni, una volta inserite negli elenchi, potranno contendersi il cinque per mille dell’Irpef che ciascun contribuente potrà destinare loro con la prossima dichiarazione dei redditi. Entro il 14 maggio, l’Agenzia delle Entrate pubblicherà gli elenchi provvisori degli iscritti ed entro il 20 maggio le organizzazioni potranno segnalare eventuali errori. Il 27 maggio saranno pubblicati gli elenchi corretti.

Come ogni anno, entro il 30 giugno (che slitta al 1° luglio, perché il 30 giugno è domenica), il legale rappresentante dell’ente dovrà presentare all’Agenzia delle Entrate una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che attesta il possesso dei requisiti per accedere al contributo.

Il termine per regolarizzare la domanda di iscrizione o per integrare i documenti, versando una sanzione di 258 euro, è fissato al 30 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *