Fisco

Approvato il nuovo modello INTRA 12

Approvato il nuovo modello INTRA 12
L’Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello INTRA 12, con le relative istruzioni, che deve essere utilizzato – a decorrere dal 1° ottobre 2015 – dagli enti non commerciali e dagli agricoltori in regime di esonero per la dichiarazione mensile degli acquisti intracomunitari di beni e servizi

Con il provvedimento prot. n. 2015/110450 del 25 agosto 2015, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello INTRA 12 che deve essere utilizzato, a decorrere dal 1° ottobre 2015, dagli enti non commerciali non soggetti Iva e dagli agricoltori esonerati per dichiarare l’ammontare degli acquisti intracomunitari di beni, degli acquisti di beni e servizi da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato, l’ammontare dell’imposta dovuta e gli estremi del relativo versamento.

Termini e modalità di presentazione
Il modello deve essere presentato entro la fine di ciascun mese, indicando l’ammontare:

  • degli acquisti intracomunitari di beni le cui fatture sono state ricevute il secondo mese precedente a quello di presentazione della dichiarazione;
  • degli acquisti dei beni e servizi relativi a cessioni e prestazioni effettuate nel territorio dello Stato da soggetti passivi stabiliti in un altro Stato membro dell’Unione Europea, le cui fatture sono state ricevute il secondo mese precedente a quello di presentazione della dichiarazione;
  • degli acquisti dei beni e servizi relativi a cessioni e prestazioni effettuate nel territorio dello Stato da soggetti non stabiliti in uno Stato membro dell’Unione Europea, effettuati nel secondo mese precedente a quello di presentazione della dichiarazione per i quali il dichiarante ha emesso autofattura;
  • degli acquisti intracomunitari per i quali è stata emessa autofattura ex art. 46, comma 5, del decreto-legge n. 331 del 1993, il secondo mese precedente a quello di presentazione della dichiarazione.

Il modello, disponibile in formato elettronico sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it e sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze www.finanze.gov.it, deve essere presentato, in via telematica, direttamente dal contribuente o tramite gli intermediari abilitati. L’invio del modello può avvenire utilizzando i canali Fisconline o Entratel.

Periodo di riferimento e Correttiva nei termini
Alla voce “Periodo di riferimento” va indicato l’anno d’imposta ed il mese di ricezione delle fatture emesse da soggetti comunitari o di effettuazione degli acquisti da soggetti non comunitari o da soggetti comunitari nel caso di mancata ricezione della fattura.
La casella “Correttiva nei termini” va barrata nell’ipotesi in cui, prima della scadenza del termine di presentazione, si intenda rettificare o integrare una dichiarazione già presentata. In tal caso, deve essere compilato un nuovo modello, completo in tutte le sue parti.

Agenzia delle Entrate – Prot. N. 110450/2015  Modello INTRA 12  Istruzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *