Fisco

Anche chi ha perso il lavoro avrà il rimborso dei crediti fiscali

I contribuenti che non hanno più un datore di lavoro e che vantano un credito fiscale possono comunque presentare il modello 730 ottenendo in tempi rapidi il rimborso delle imposte versate in più
I contribuenti che non hanno più un datore di lavoro e che vantano un credito fiscale possono comunque presentare il modello 730 ottenendo in tempi rapidi il rimborso delle imposte versate in più

I contribuenti che non hanno più un datore di lavoro e che vantano un credito fiscale possono comunque presentare il modello 730 ottenendo in tempi rapidi il rimborso delle imposte versate in più. Dal 2 al 30 settembre 2013 chi ha percepito redditi di lavoro dipendente o assimilati nel 2012 ma nel frattempo ha perso il posto di lavoro può presentare il 730 a un Caf o a un intermediario abilitato.

Il rimborso delle imposte a credito verrà direttamente effettuato dall’Agenzia delle Entrate. Per velocizzare ancor più i tempi è possibile comunicare il proprio Iban alle Entrate seguendo le istruzioni pubblicate sul sito internet dell’Amministrazione. La novità, contenuta nel Decreto del Fare (art. 51 bis, comma 4, Dl n. 69/2013), è resa operativa, a due giorni dalla pubblicazione della legge di conversione in Gazzetta Ufficiale, dal provvedimento del direttore dell’Agenzia firmato oggi. Tutti i passi da seguire sono illustrati nella circolare n. 28/E.

Come funziona il 730 per chi non ha più il lavoro. Possono presentare la dichiarazione dei redditi con il modello 730, invece che con il modello Unico, i contribuenti che hanno cessato il rapporto di lavoro senza trovare un nuovo impiego. Il 730 può essere presentato dal 2 settembre al 30 settembre 2013 per i redditi percepiti nel 2012, rivolgendosi a un Caf, o a un intermediario abilitato (commercialisti, consulenti del lavoro, etc). Per il 2013 questa possibilità è riconosciuta ai soli contribuenti che vantano un risultato finale della dichiarazione a credito mentre dall’anno prossimo sarà allargata anche a chi deve versare le imposte.

Cosa fare per ottenere il rimborso in tempi rapidi. Semplice e rapido l’accredito del rimborso fiscale sul proprio conto corrente bancario o postale. E’ necessario comunicare l’Iban all’#Agenzia-delle-Entrate compilando il modello disponibile sul sito internet www.agenziaentrate.it, nella sezione Cosa devi fare – Richiedere – Rimborsi – Accredito rimborsi su conto corrente. Il >modello deve essere inviato utilizzando i servizi online dell’Agenzia oppure consegnato in un qualsiasi ufficio delle Entrate.
Il provvedimento e la circolare sono disponibili sul sito internet www.agenziaentrate.it – all’interno della sezione “Normativa e prassi”.

Agenzia Entrate – Circolare N. 28/E

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *