Lavoro

Al via gli incentivi per la sicurezza ISI 2014

Al via gli incentivi per la sicurezza ISI 2014
Dal 3 marzo e fino alle ore 18 del 7 maggio, sul sito internet Inail è disponibile la procedura per l’inserimento dei progetti da parte delle imprese, per effettuare simulazioni, verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità agli incentivi e salvare la domanda da presentare in un secondo momento

Al via il caricamento delle domande per ottenere gli incentivi ISI 2014 sulla sicurezza lavoro. Dal 3 marzo e fino alle ore 18 del 7 maggio, infatti, sul sito internet Inail è disponibile la procedura per l’inserimento dei progetti da parte delle imprese, per effettuare simulazioni, verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità agli incentivi e salvare la domanda da presentare in un secondo momento (data e orari che l’Inail comunicherà dal 3 giugno). A disposizione ci sono più di 267milioni di euro a fondo perduto stanzianti dall’Istituto.

Il contributo
Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per realizzare il progetto, al netto di Iva. Il contributo massimo erogabile è di 130mila euro, quello minimo di 5mila euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo.

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

  1. progetti di investimento;
  2. progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi.

Le imprese possono presentare un solo progetto per una sola unità produttiva, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate.
Per i progetti di tipologia 2 l’intervento richiesto può riguardare tutti i lavoratori facenti capo ad un unico datore di lavoro, anche se operanti in più sedi o più regioni.

Primo step, pre-caricamento progetto.
I finanziamenti sono assegnati fino ad esaurimento delle risorse, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, dopo verifica tecnico-amministrativa di realizzazione del progetto. Come per le passate edizioni, la procedura è organizzata in tre diversi step.
Il primo: dal 3 marzo alle ore 18 del 7 maggio, nella sezione «servizi online» del sito web Inail, le imprese registrate, con Pin, trovano un’applicazione per compilare la domanda e che consente di:

  • effettuare simulazioni relative al progetto;
  • verificare il raggiungimento del punteggio «soglia» di ammissibilità;
  • salvare la relativa domanda. Secondo step, codice identificativo.

Dal 12 maggio le imprese che hanno raggiunto la soglia minima e hanno salvato la domanda possono accedere nuovamente alla procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che serve a individuarle in maniera univoca.
Terzo step: invio domanda (click-day). L’ultimo passaggio richiede alle imprese di inviare, online, la domanda, utilizzando il codice identificativo. La data e gli orari di apertura e chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande saranno pubblicati sul sito Inail dal 3 giugno.

Ulteriori informazioni si possono recuperare sul sito internet dell’Inail oppure contattando il contact center al numero verde 803164 gratuito da rete fissa oppure al numero 06.164.164, a pagamento da telefono mobile.

Estratto del Bando  Avvisi pubblici regionali  Registrazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *