Fisco

Aggiornamento catasto terreni, Pregeo 10 con nuove funzionalità

Aggiornamento catasto terreni, Pregeo 10 con nuove funzionalità
Gli aggiornamenti catastali, dell’archivio cartografico e dell’archivio censuario diventano più rapidi, automatici e trasparenti grazie alla nuova versione di Pregeo 10, il software utilizzato dai professionisti per l’aggiornamento del catasto terreni

Con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia del Territorio 1° ottobre 2009, è stata attivata la procedura Pregeo 10 con lo scopo di conseguire l’approvazione automatica degli atti di aggiornamento ed il contestuale aggiornamento dell’archivio cartografico e dell’archivio censuario del Catasto Terreni (CT). Al fine di consentire la predisposizione per la trattazione totalmente automatica di tutti gli atti di aggiornamento geometrici è stato realizzato un nuovo sistema di aggiornamento che adotta un modello concettuale diverso da quello precedentemente utilizzato. La nuova procedura riconosce automaticamente le variazioni catastali e, conseguentemente, la natura dell’atto a partire dalla proposta di aggiornamento, dall’estratto di mappa e dal modello per il trattamento dei dati censuari. La nuova versione di Pregeo 10, “versione 10.6.0”, comprende sia tutti i controlli, formali e sostanziali, implementati e correttamente consolidati nelle precedenti versioni, sia quelli che è stato necessario implementare per l’adeguamento al nuovo modello concettuale.
Con la circolare n. 30/E del 29 dicembre 2014, l’Agenzia delle Entrate fornisce le indicazioni operative per la corretta predisposizione di alcune specifiche tipologie di atti.

Attualmente i professionisti abilitati presentano gli atti di aggiornamento del catasto terreni (come, ad esempio, i tipi di frazionamento, i tipi mappali per dichiarazioni di nuovi fabbricati, etc.), su incarico dei soggetti interessati, utilizzando la procedura Pregeo 10, che permette di inviare telematicamente le istanze all’Agenzia delle Entrate, senza doversi recare presso gli sportelli, ogni giorno della settimana e in qualunque momento della giornata.
Seguendo la vecchia procedura, la trattazione automatica delle variazioni catastali è possibile, ma non in tutti i casi.
Con l’ultima versione, più evoluta, di Pregeo 10, la procedura riconoscerà e registrerà in via automatica tutte le variazioni catastali.
Dal 2015 la procedura Pregeo 10 garantirà la completa trattazione automatica delle variazioni del catasto terreni, con l’immediata registrazione degli esiti negli archivi catastali.

Agenzia delle Entrate – Circolare N. 30/E/2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *