Fisco

8 per mille anche all’edilizia scolastica

8 per mille anche all’edilizia scolastica
8 per mille anche per gli interventi di edilizia scolastica: approda in Gazzetta Ufficiale il decreto presidenziale che integra le regole in materia di criteri e procedure per l’utilizzo della quota dell’8 per mille dell’Irpef di competenza statale

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il regolamento che modifica ed integra il D.P.R. n. 76/1998, in materia di criteri e procedure per l’utilizzazione della quota dell’8 per mille dell’Irpef devoluta alla diretta gestione statale.
In particolare, il D.P.R. n. 172/2014, recependo quanto previsto dalla legge di Stabilità per il 2014, prevede l’inserimento dell’edilizia scolastica tra i settori beneficiari delle risorse.

Nel dettaglio, potranno fruire dell’agevolazione le opere di “ristrutturazionemiglioramentomessa in sicurezzaadeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica, adibiti all’istruzione scolastica” come quinta quota destinataria dei fondi.

Possono presentare domanda, redatta secondo il modello allegato al decreto (allegato A-bis), per accedere alla ripartizione della quota dell’8 per mille, le amministrazioni statali, il Fondo edifici di culto e gli enti locali territoriali, proprietari di immobili adibiti all’istruzione scolastica.

Disposizioni transitorie
Per l’anno 2014 il termine per la presentazione delle istanze per la concessione del contributo a valere sulla quota dell’8 per mille dell’Irpef devoluta alla diretta gestione statale, è differito al 15 dicembre 2014 limitatamente agli interventi per la ristrutturazione, il miglioramento, la messa in sicurezza, l’adeguamento antisismico e l’efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti ad uso scolastico di proprietà dello Stato, degli enti locali territoriali e del Fondo edifici di culto.

D.P.R. 17/11/2014, n. 172 (G.U. 26/11/2014, n. 275)

Potrebbe anche interessarti: 8 per mille per l’edilizia scolastica: istanze da integrare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *