Fisco

5 per mille: aggiornati gli elenchi degli enti ritardatari

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato i nuovi elenchi relativi agli enti del volontariato, delle associazioni sportive dilettantistiche e degli enti della ricerca scientifica che hanno presentato la richiesta per l’accesso al beneficio del 5 per mille dopo la scadenza dei termini di iscrizione.

Per gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche, si ricorda, il termine originario di presentazione era in scadenza il 7 maggio, mentre per gli enti della ricerca scientifica il 30 aprile.

Gli elenchi, distinti nelle tre corrispondenti categorie, sono aggiornati con cadenza periodica, per tenere conto delle richieste presentate successivamente alle predette date.

I soggetti interessati avranno tempo fino al 30 settembre 2013 per regolarizzare la propria posizione, inviando la documentazione integrativa alle Direzioni Regionali dell’Amministrazione finanziaria (nel caso delle ONLUS e degli enti del volontariato), agli uffici territoriali del CONI (per le associazioni sportive dilettantistiche) ovvero al MIUR (per gli enti della ricerca scientifica).

I “ritardatari”, contestualmente all’invio delle dichiarazioni sostitutive e dei relativi allegati entro il suddetto termine, dovranno procedere al versamento di una sanzione di importo pari a 258 euro utilizzando il modello F24 (codice tributo 8115). I requisiti sostanziali richiesti per l’accesso al beneficio dovranno comunque essere posseduti alla data di scadenza della presentazione della domanda d’iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *